MERCATO IMMOBILIARE 2018 – LE COMPRAVENDITE IMMOBILIARI IN ITALIA (confronto 2017)

Mercato immobiliare in Italia 2018 – Numero di compravendite 578.647

Ieri 7 marzo 2018 l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato i dati statistici delle compravendite immobiliari (residenziali) concluse nel IV trimestre 2018 in Italia e di conseguenza quelle di tutto il 2018.

Come vedrai in seguito il numero di compravendite del 2018 corrisponde a quello del 1998.
Fa strano considerare questa cosa, il mercato immobiliare attuale corrisponde a quello di 20 anni fa.

Vediamo insieme cosa è successo al mercato immobiliare italiano nel 2018 rispetto al 2017? C’è stato oppure no, l’aumento delle compravendite?

La risposta è .
Il 2017 si concluse con 547.480 compravendite mentre il 2018 ha registrato il numero di 578.647.

C’è stato un aumento del 5,69% su tutto il territorio nazionale.
Da considerare che il Nord-Est ha avuto un incremento delle compravendite circa dell’11%.

Mentre il Sud un aumento del 4%.

In termini pratici significa che in un Comune del Nord-Est dove nel 2017 ha raccolto 2.000 compravendite nel 2018 2.240.

Invece al Sud 2.080.

Comuni ad esempio con 100 compravendite l’incremento è minimo, al Nord-Est 112 e al Sud 104.

Se tu che stai leggendo sei un Proprietario e vuoi vendere casa, non sparare subito i fuochi d’artificio perché in Italia il numero di compravendite piano piano sta sempre aumentando, infatti non devi analizzare il dato complessivo di tutto il territorio, bensì quello preciso di dove si trova la tua casa.

Ci sono zone in cui c’è stato un notevole aumento, altre dove si sono confermate le stesse compravendite del 2017 e altre ancora dove si sono vendute meno abitazioni.

Farti ingannare da questi dati per te potrebbe significare realmente perdere tanti soldi. Perché?

Un Proprietario che guardando il telegiornale oppure leggendo su internet che nel 2018 si sono vendute più case, la prima cosa che pensa è che ora potrà vendere casa più facilmente e ad un prezzo superiore.

Ma siamo sicuri che un aumento delle compravendite significhi per i tutti i proprietari “vendere facile” e “incassare di più”?

Come ti ho scritto in precedenza e ci tengo a riscrivertelo perché è fondamentale per te se vuoi realmente vendere casa:
DEVI ANALIZZARE IL MERCATO IMMOBILIARE DELLA TUA ZONA.

In quest’analisi devi considerare se:

  1. C’è stato un aumento delle compravendite
  2. Una diminuzione delle compravendite
  3. Una stabilità delle compravendite
  4. Subito dopo analizza il perché è successo quello che è successo nella tua zona.

Prendendo in considerazione il mercato immobiliare residenziale sul territorio nazionale, posso tranquillamente scriverti che l’aumento delle compravendite è avvenuto per 2 motivi principali:

  1. DIMINUZIONE DEI PREZZI
  2. RIDUZIONE DEI TASSI D’INTERESSI DEI MUTUI

Te lo scrivo io ma sono dati statistici pubblicati dall’Agenzia delle Entrate.

Ci sono stati più acquirenti interessati a comprare casa, mossi dai prezzi in diminuzione e dai tassi ai minimi storici.

Minimi storici parliamo di tassi dell’1%, 2%.

Un mutuo di 120.000 euro a 20 anni con un tasso fisso produce interessi pari a circa 23.000 euro, cioè 1.150 euro all’anno, cioè 96 euro al mese di interessi.

Ora giustamente tu Proprietario che vuoi vendere casa comprendi bene come è vantaggioso oggi acquistare casa rispetto agli anni tra il 2005 e il 2013. Eppure caro Proprietario devo dirti che molte persone non hanno ancora colto quest’occasione.

Al di là dell’aumento dei prezzi che al momento non penso si verifichi nei prossimi anni, ma il solo aumento dei tassi d’interessi comporterà un maggiore esborso di soldi per pagare più interessi alla banca.

Quindi realmente il 2019 si presenta come il migliore anno per acquistare casa.

I prezzi sono in alcune zone si sono normalizzati ed in altre continuano a scendere in piccole percentuali.

Ora avrai un quadro più chiaro sulle compravendite immobiliari.Se vuoi vendere casa come consiglio da diversi anni alle persone che incontro quotidianamente hai 2 scelte:

  1. VENDERE AL PREZZO REALE
  2. NON VENDERE

Provare a vendere, sperando che arrivi il famoso “amatore”, purtroppo è l’ERRORE più grave che tu possa commettere.All’inizio non te ne accorgerai ma poi vedrai consumarsi piano piano il prezzo di vendita della tua casa.

Oggi vendere casa non può essere un tentativo.

Per gestire al meglio la vendita della tua proprietà contatta un agente immobiliare specializzato che può farti l’analisi corretta della zona dove vuoi vendere, avrai le idee chiare, le informazioni giuste e potrai prendere la tua migliore decisione.

  1. VENDERE AL PREZZO REALE
  2. NON VENDERE

Se ti è stato utile l’articolo ti va di conviverlo? Grazie e al prossimo articolo.

Facebook Comments

Leave a Reply