PAURA DI NON RIUSCIRE A VENDERE CASA

Benvenuto in questo nuovo articolo se sei qui è perché sei alla ricerca di una persona che compri la tua casa che fino a questo momento non hai ancora trovato e sta formandosi dentro di te la paura di non riuscire più a vendere casa.

Che cosa è la PAURA?

Significato dal dizionario: Stato emotivo di repulsione e di apprensione in prossimità di un vero o presunto pericolo.

Se vuoi vendere casa ti consiglio vivamente di leggere tutto, dopo ti spiegherò anche perché ti ho scritto il significato della parola paura.

Decidere di vendere casa è sempre una decisione difficile da prendere, perché la vendita della casa rappresenta la soluzione ad un determinato problema, non è il problema e per questo decidere di vendere è una scelta complicata e spiacevole da accettare, a volte lo si fa perché non c’è altra soluzione.

Dopo tutta questa riflessione decidi di vendere e cosa succede di solito ai venditori?

Scopriamo se anche tu hai vissuto la stessa cosa.

Nel prendere la decisione di vendere casa, hai valutato diverse cose:

  • A che prezzo proporre la casa
  • Alla somma da incassare dalla vendita
  • Dove ti saresti trasferito (nel caso in cui abiti nella casa da vendere)
  • A come avresti gestito la trattativa
  • Alla documentazione della casa se è tutto in regola (forse)

Insomma hai pensato a tante cose per essere preparato nel momento in cui avresti ricevuto il primo contatto di una persona interessata a comprare.

Voglio approfondire un aspetto che spesso i proprietari, che decidono di vendere casa, fanno.

Chi decide di vendere (non è il tuo caso probabilmente) ha sempre la casa migliore del palazzo, del parco, della zona, insomma la casa migliore e questo è una cosa fantastica perché sicuramente gli piace la sua proprietà, purtroppo non è lui che deve comprarla bensì la deve vendere.

“Il Proprietario vende la sua casa nel momento in cui trova una persona che è disposta a scambiare il suo denaro con la casa, l’acquirente.”

Quindi è importante che sia l’acquirente a dire che la casa è la migliore e non il proprietario.

Detto ciò inizia la vendita, il proprietario ha i primi contatti, ci sta chi lo chiama, chi va a vedere la casa, tutto sembra filare liscio per i primi giorni, per le prime settimane fino a quando, ad un certo punto, si ferma la ruota, si blocca la giostra.

A questo punto il proprietario inizia a pensare che a causa di questa maledetta crisi le persone non comprano più le case, che ci sono solo affaristi, solo perditempo, ecc ecc.

Così dopo questo sfogo abbassa leggermente il prezzo della casa, per cercare di attirare qualcun altro, ma lo fa anche perché è consapevole di aver richiesto un prezzo alto, perché neanche lui a quel prezzo l’avrebbe comprata.

(Sto sintetizzando il processo di vendita, in questo articolo non ti parlo di come iniziare la vendita questo argomento lo trovi qui Cosa devo fare per vendere casa?)

Passano i mesi e di un acquirente nemmeno l’ombra, allora si abbassa ancora un pò il prezzo, ma niente.

Ad un certo punto, nel momento in cui anche le esigenze di vendere casa (il famoso problema da risolvere) aumentano, quindi c’è poco tempo per trovare l’acquirente, che bisogna necessariamente trovare l’acquirente, inizia a formarsi dentro al Proprietario un senso di sfiducia meglio conosciuto col termine PAURA.

  • Paura di non riuscire a vendere casa
  • Paura di non riuscire a trovare un acquirente
  • Paura di non riuscire a risolvere le proprie esigenze.

E’ successo qualcosa di simile anche a te? Anche tu ti sei trovato in una situazione simile?

Immaginando questo processo mi sono chiesto:

Perché questa paura si forma solo dopo e non prima?

La risposta d’istinto è stata perché qualsiasi persona interessata a vendere una casa (o anche altro) tende sempre a ricavarne il massimo dalla vendita.

Chiede un prezzo alto consapevole di questo, ma vuole tentare, vuole provarci, non si  sa mai. Questo anni fa forse funzionava ma oggi è solo un boomerang che ti ritorna in faccia ad una velocità devastante.

Non ha paura perché non sa quello che potrà succedere in seguito, perché non l’ha mai vissuto.

Tra poco ti faccio un esempio.

Quando, però, il proprietario vende la sua casa?

“Il Proprietario vende la sua casa nel momento in cui trova una persona che è disposta a scambiare il suo denaro con la casa.”

Se vuoi vendere casa, tu venditore, devi ragionare con la mente dell’acquirente perché grazie a lui riuscirai a vendere la casa.

“Senza l’acquirente la casa non si vende!”

Tu non hai motivo di aver paura perché la tua zona è richiesta, perché la tua casa è bella, perché la tua casa è la migliore, invece ti dico che devi stare attento.

Oggi stai affrontando o stai per affrontare una cosa che non hai mai vissuto prima, vendere casa, quindi non conosci esattamente tutti i passaggi per non rischiare di trovarti in serie difficoltà, ecco perché prima di iniziare la vendita devi confrontarti con un agente immobiliare specializzato della tua zona.

Voglio farti un esempio, raccondoti un episodio molto significativo.

A casa ho il camino, veramente è un termocamino quello che riscalda anche la casa, che ha lo sportello col vetro davanti.

Quando il camino è spento nessun problema, ma quando è acceso il vetro si riscalda e se lo tocchi ti bruci le dita.

Mia figlia Giada appena ha iniziato a camminare gli abbiamo più volte ripetuto che quando il camino era acceso non lo doveva toccare, basta una distrazione e zack!

All’età di 2 anni e qualche mese Giada sta giocando e ha la brillante idea di toccare il vetro del camino mentre il camino era in funzione.

Giada si scotta due dita!

Perché ho voluto riportarti questo esempio?

Perché può succederti la stessa cosa mentre vendi la tua casa.

Se prima di scottarsi avessi detto a Giada di toccare il vetro, mentre il camino bruciava legna, lei l’avrebbe fatto perché si fida di me e non avrebbe mai pensato di potersi fare del male, intanto però si sarebbe bruciata la mano.

Se glielo dico oggi, dopo che un anno fa si è bruciata le due dita, non lo farebbe mai e poi mai.

Oggi non lo tocca neanche il 15 di agosto che è spento da 5/6 mesi.

Con questo articolo e questo esempio ti sto inviando un messaggio chiaro:

“Se non conosci esattamente tutte le procedure di vendita di una casa, rivolgiti, chiedi una consulenza ad un agente immobiliare specialista, non aspettare di scottarti le dita e quindi rischiare di non vendere casa o di perdere i tuoi soldi che hai sudato tanto per raccoglierli.

Una volta che ti scotti le dita per te, ormai, è troppo tardi.”

Più ti scotterai e più sarà grande il danno.

La paura è uno stato emotivo sia positivo che negativo.

Positivo perché ti consente di fare scelte ponderate, di non rischiare, di essere oculato, ti salva la vita in tanti casi.

Negativo perché spesso è un freno come la paura di fallire, la paura di essere inadeguato, la paura di non essere accettato e questo non ti fa dare un significato importante alla tua vita.

Oggi con questo articolo ho voluto traferirti una paura positiva che ti consentirà di non commettere errori e di fare le scelte giuste.

Vuoi vendere casa?

Chiedi una consulenza, un parere a chi aiuta a vendere casa e quindi aiuta a risolvere problematiche serie alle persone e lo fa per professione, il tuo agente immobiliare di fiducia.

Se vuoi ricevere una mia consulenza compila il modulo che trovi qui Contatti e sarai ricontattato.

“Arcangelo ma io sono mesi e mesi che cerco di vendere casa ma nessuno la vuole comprare, ormai non ho più speranze e ho paura di non riuscire più a vendere casa!”

Se ti ritrovi in queste parole allora le dite te le sei già bruciate e magari in fiamme sono andati anche i soldi della tua casa con i continui ribassi di prezzo che hai fatto in questi mesi.

Se stai avendo difficoltà a vendere sicuramente devi cambiare qualcosa, continuando così probabilmente il risultato non cambierà.

Devi farti assistere da una persona competente da un agente immobiliare della tua zona che ottiene risultati, con l’impegno che tu segua esattamente i suoi consigli.

Se incontri un agente immobiliare che ha venduto 2 case da quando tu hai iniziato a vendere e un altro agente ne ha vendute 20 ascolta cosa ha da dirti quello che ha concluso 20 vendite sicuramente lui avrà la medicina giusta per curare le tue ferite.

Non continuare a bruciarti perché rischi che dal dolore non riesci a dormire di notte, leggi quest’articolo troverai ottimi consigli Vuoi vendere casa? Attento rischi di non dormire la notte.

Chiudo con un esempio:

Quando andavi a scuola e nel sviluppare un’espressione non ti usciva il risultato avevi 2 opzioni:

  1. Trovare l’errore nell’espressione
  2. Rifare l’espressione da capo

La cosa che può sembrare più semplice è la numero 1, trovare l’errore così subito risolvi l’espressione.

Sembra la più semplice ma non lo è, è molto più rapido ed efficace rifare l’espressione.

Ora se vuoi realmente vendere casa non impazzire per capire dove sta l’errore ma concentrati nel ricominciare da capo.

Ricomincia contattando un agente immobiliare che può offrirti una consulenza specifica.

Ti ho dato il mio supporto ora sei tu a decidere il tuo destino.

Potrei chiudere con un detto antico: “Uomo avvisato mezzo salvato”, ma ti saluto con una mia rima.

“Se chiami l’agente immobiliare per te una vendita sicura,

trovi l’acquirente ideale subito senza nessuna paura.”

Se hai qualche domanda più specifica utilizza il modulo per scrivermi sarò felice di risponderti.

Contatta Arcangelo Iannicelli oppure lascia un commento.

Facebook Comments

Leave a Reply